SCRIVO ERGO SUM

“Le riemersioni fulminee della memoria riattivano acute nostalgie, rimpianti, sensi di colpa. Più saggio è affrontarle a viso aperto, rispondendo ad esse con la penna tra le dita. Non c’è guarigione ma la scrittura, cui si ponga mano ancora una volta non per ambizioni letterarie ma soltanto umane, non potrà che risvegliare ricordi, emozioni e sentimenti del passato non soltanto abitati dalla sofferenza. Ricordare non è solamente una operazione consolatoria, ma ci consente di trovare le prove che il pessimismo ci conduce verso autoinganni menzogneri nel presente. Tutto a vantaggio dell’unica vera “terapia” che la scrittura può offrirci: una maggiore conoscenza della nostra vita, una crescita della consapevolezza di essere esistiti e di non voler sprecare il tempo che resta senza scriverne”.

Duccio Demetrio, 2017.

 

Come ci descrive Demetrio, l’autobiografia ha un valore terapeutico. Allora in questa sezione del nostro sito vogliamo cominciare a stimolare l’istinto di autonarrazione di chi ci legge proponendovi alcuni brani di letteratura autobiografica di celebri scrittori.

Fallo sapere in giro

Da non perdere